DISINFEZIONE E SANIFICAZIONE A MILANO

Il nostro protocollo di Disinfezione e sanificazione prevede i seguenti passaggi:

Tampone delle superfici prima del trattamento

Disinfezione e Sanificazione degli ambienti

Tampone delle superfici alla fine del trattamento

N.B I tamponi saranno spediti al laboratorio accreditato che fa parte del Servizio Sanitario Nazionale per le analisi, i risultati saranno a disposizione sempre nel rispetto delle norme vigenti in fatto di Privacy

Il ministero della salute, con il protocollo n. 24482 del 31/07/1996 e n. 5443 del 22/02/2020 ha riconosciuto il sistema di sanificazione con l’ozono e con il perossido di idrogeno come metodo per la sterilizzazione degli ambienti contaminati da: Batteri, Virus, Spore e Parassiti

Che cos’è l’ozono
E le principali applicazioni

Le proprietà dell’ozono permettono di andare dalla semplice deodorizzazione fino alla completa sterilizzazione degli ambienti.

L’Ozono è il più potente battericida e virustatico presente in natura.
La sua azione si fonda sull’ elevata capacità di ossidazione su:
batteri, virus, muffe, funghi, lieviti, allergeni, metalli pesanti, pesticidi.

Toglie qualunque odore, sanifica le superfici, penetra nei tessuti, nei canali di aerazione e in tutti quei punti impossibili da raggiungere con altri prodotti.

È inoltre il più potente ossidante naturale utilizzabile, la sua azione è veloce ed ecologica e si ritrasforma in ossigeno quando si decompone, senza lasciare traccia o residuo chimico.

Che cos’è il perossido di idrogeno

Il Perossido d’idrogeno (EC 231–765–0) (CAS 7722-84-1) o acqua ossigenata (H2O2) è un composto contenente ioni perossido (o-o)2 ed è un forte ossidante.
Si segnala che il meccanismo d’azione del perossido d’idrogeno è legato alle sue proprietà ossidanti e alla denaturazione dei componenti essenziali di microrganismi quali membrane lipidiche, proteine ed acidi nucleici. L’attività antimicrobica scaturisce infatti dalla formazione di potenti ossidanti, quali i radicali idrossilici dell’ossigeno. Tali specie reattive causano danni irreversibili ai componenti cellulari e al DNA.

Monitoraggio legionella e autoclave

Il nostro servizio di prevenzione prevede il controllo ogni 6 mesi del batterio della legionella, come da obblighi imposti dal decreto 81/2008.

Il campione di acqua viene inviato direttamente al laboratorio di analisi accreditato e, i risultati verranno direttamente comunicati allo studio medico.

Sempre ogni 6 mesi vengo effettuati le analisi sulle autoclavi.

Perché utilizzare il perossido di idrogeno?

Data la sua eccellente efficacia antimicrobica nei confronti di batteri, funghi, virus e spore – documentata nella letteratura scientifica internazionale – ha trovato vasta applicazione nell’ambito sanitario. Un ulteriore ambito di impiego riguarda il settore alimentare ove l’aerosolizzazione risulta un’opzione valida per la disinfezione delle superfici a contatto con gli alimenti e presenta anche un maggior potere antimicrobico rispetto all’impiego della formulazione allo stato liquido.

L’obiettivo è quello di favorire il più rapidamente possibile la formazione di un film sottile di perossido d’idrogeno sulle superfici esposte. Una volta erogata la quantità necessaria, si passa alla fase di areazione dove il vapore di perossido d’idrogeno viene convertito cataliticamente in ossigeno e acqua.
L’utilizzo di tale metodologia di disinfezione è risultato essere efficace per una corretta strategia di prevenzione, mantenendo inalterate le proprietà dei prodotti.

La sanificazione con perossido d’idrogeno è un processo a bassa pressione e non tossico, che avviene a temperature generalmente comprese tra 6° C e 60° C, e che utilizza perossido di idrogeno nebulizzato per ridurre il livello di agenti patogeni (tra cui virus, spore, batteri e funghi).

Quanto dura il processo?

La durata totale del processo può variare, in funzione alla grandezza dell’ambiente. La sanificazione con perossido di idrogeno è completamente sicura ed ecologica. Durante e dopo il processo, vengono generati solo ossigeno e vapore acqueo in modo che non vi siano residui tossici.
Ci sono svantaggi?

Poiché il perossido di idrogeno è un forte agente ossidante, ci sono problemi di compatibilità dei materiali: non possono essere utilizzati materiali in grado di assorbire il perossido quali ad esempio la cellulosa (carta e teleria), i liquidi e le polveri.

Quanto è efficace?

L’efficacia del ciclo di sanificazione con H2O2 dipende dal livello di pressione e temperatura, pertanto è importante monitorare e validare tali parametri durante l’intero processo.

Conclusioni

Cosiderando dunque la classificazione del principo attivo e il metodo di applicazione, l’utilizzo di perossido d’idrogeno vaporizato/aerosolizzato è ristretto ai soli operatori professionali. Per i trattamenti andranno pertanto osservate le precauzioni del caso (DL.vo 81/2008) ed è inoltre necessariorispettare i tempi per l’accesso ai localie i tempi di decadimento.

×

Powered by WhatsApp Chat

×